Il titolo di bravo andrologo a Roma potrebbe sembrare autocelebrativo ed in effetti un po’ mi imbarazza, non sono mai molto affascinato da chi si autodefinisce bravo, ma onestamente è una definizione che arriva dai miei pazienti.

Sono oltre 600 pazienti che sino ad oggi hanno lasciato la loro recensione positiva sulla rete e mi sento in dovere di onorarla, fermo restando che bisogna sempre dedicarsi con attenzione a ogni singolo caso.
Sono loro che mi consigliano come bravo andrologo a Roma.

La cura del paziente è, e deve essere, l’obiettivo di ogni medico. E’ prestare fede al giuramento che noi medici esprimiamo all’inizio della nostra carriera:

· di esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento rifuggendo da ogni indebito condizionamento;
· di perseguire la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica dell’uomo e il sollievo della sofferenza, cui ispirerò con responsabilità e costante impegno scientifico, culturale e sociale, ogni mio atto professionale;
· di curare ogni paziente con eguale scrupolo e impegno, prescindendo da etnia, religione, nazionalità, condizione sociale e ideologia politica e promuovendo l’eliminazione di ogni forma di discriminazione in campo sanitario.

Si sono perse nell’epoca attuale alcuni principi fondamentali in alcune professioni.

Ci sono altri e tanti bravi andrologi e bravi medici , per me è già un grosso risultato aver aiutato qualche paziente a risolvere il suo problema.

Un grazie ai miei pazienti che mi consigliano come bravo andrologo a Roma…di cuore