HPV Condilomi genitali nell’uomo: le verruche sessualmente tramissibili
Causati dal virus dell’ HPV, Human Papilloma Virus, i condilomi genitali, noti anche con il nome di verruche genitali, rappresentano la malattia più diffusa a trasmissione sessuale che se non curata potrebbe portare a diverse e importanti patologie.

Sintomi HPV nell’uomo e diagnosi
Molto spesso il tipo di virus HPV viene eliminato grazie al sistema immunitario del nostro organismo senza che ce ne accorgiamo, ma a volte potrebbe non essere in grado di debellarlo portandolo con il tempo, ad una severa evoluzione: da semplice infezione a tumore dell’utero per la donna e da condilomi genitali a tumore all’ano o al pene per l’uomo. Il virus dell’HPV nell’uomo si manifesta, appunto, sotto forma di condilomi genitali chiamati anche verruche genitali o creste di gallo per via della loro morbida e rosata consistenza.

A differenza della donna, che per accettarsi di aver riscontrato il virus del papilloma deve effettuare degli esami più o meno invasivi, l’uomo si può accorgere immediatamente ad occhio nudo della presenza dei condilomi genitali e di conseguenza del virus HPV. Presentano quindi un evidente sintomo della patologia ma per essere sicuri della presenza del virus HPV bisogna effettuare una diagnosi più approfondita: vengono prelevati dei campioni biologici per estrarre il DNA dal liquido seminale, dallo scroto, dal glande o dal prepuzio per controllare un eventuale presenza di dna dell’hpv.

Attraverso l’utilizzo di farmaci a base di podofillina o imiquimod da applicare localmente oppure tramite la criochirurgia, la laser terapia e la rimozione chirurgica è possibile eliminare i condilomi genitali. Queste però sono terapie temporanee in quando il virus papilloma è recidivo.

Importante la prevenzione
L’unico modo per l’uomo di prevenire l’HPV e gli eventuali condilomi genitali è attraverso l’utilizzo del preservativo, sopratutto in rapporti sessuali occasionali, non è escluso però che il contagio potrebbe manifestarsi tra l’abituale partner.

Il virus è molto particolare perché potrebbe presentarsi a distanza di anni dall’incubazione oppure non manifestarsi mai, ma comunque, per prevenirlo, è importante seguire uno stile di vita sano, con un alimentazione equilibrata, un attenta attività sessuale e soprattutto una periodica visita andrologica, l’ideale per la prevenzione di qualsiasi patologia genitale.

 

https://www.urologia-andrologia.net/hpv-e-condilomi-genitali-nell-uomo.html