Farmaci in urologia: i più utilizzati

In generale il ramo di urologia si occupa delle malattie dell’apparato uro-genitale maschile e femminile e lo specialista urologo è in grado di trovare una cura ad ogni patologia, che sia a base di farmaci o di chirurgia. I farmaci in urologia sono parecchi, ognuno con il suo particolare compito di eliminare l’eventuale disturbo o patologia.

Le patologie e i farmaci urologici

Ogni farmaco in urologia è associato a diversi disturbi, questi ultimi sono diversi e vanno da patologie alla prostata, ai reni e alla vescica. Le patologie più comuni che si riscontrano sono: difficoltà, bruciori o dolori nel momenti in cui si urina, presenza di sangue nelle urine, perdita involontaria di urine, problemi nella sfera sessuale, calcoli ai reni, cistite e prostatite; ma ce ne sono tanti altri

La cistite è un infiammazione della vescica urinaria che serve per raccogliere l’urina, dovuta ad infezioni batteriche. I farmaci che si possono utilizzare sono diversi, in base al tipo di patologia: possono essere Antispastici e antidolorifici che sono in grado di ridurre la contrazione spastica della muscolatura liscia come Fenazopiridina (es.Uricalm ecc.), Scopolamina (es. Buscopan ecc) e in altri casi si interviene con Antibiotici più o meno forti come Ciprofloxacina (ex. Ciprixin ecc) Ofloxacina (es. Exocin ecc).

Incontinenza è un disturbo involontario di perdita di urina improvvisa, di solito dopo uno sforzo, un colpo di tosse o un attività. La cura di questa patologia dipende sia dalla causa originaria che dalla gravità, in base a questi due fattori il medico specializzato in urologia saprà il tipo di trattamento da utilizzare. I farmaci più utilizzati sono antimuscarinici o anticolinergici-antispastici come Ossibutinina (es. Kentra, Ditropan ecc.), Darifenacina ( es. Emselex), Solifenacina (es. Vesiker).

Prostatite è un infiammazione della prostata, il suo trattamento è abbastanza lungo e prevede la somministrazione di farmaci Antibiotici e Antibatterici come Ciprofloxacina (es. Ciprofloxac, Samper ecc.), Levofloxacina (es. Aranda, Tavanic), Ofloxacina (ex. Exocin, Oflocin).

Calcoli renali sono delle aggregazioni di sali minerali che si formano nel tratto urinario ostacolando così la fuoriuscita di urina. E’ necessario l’utilizzo di farmaci per curare questo disturbo e di conseguenza alleviare il dolore e prevenire la formazione di nuovi calcoli. I farmaci che si utilizzano in questo caso sono di tre tipi: Farmaci antispastici (es. Buscopan, Atropina Lux Antispasmina colica ecc.), Analgesici (es Fastum, Diclore, Petid D ecc.) e in base al tipo della composizione del sale minerale (es. Zyloric, Allurit, Moduretic ecc).

Recarsi sempre da un medico

La lista di farmaci che si possono utilizzare in base all’entità della patologia è molto lunga. Si consiglia comunque di recarsi da uno specialista che sicuramente saprà indicarvi i farmaci in urologia più indicati al vostro disturbo.

Medico specializzato in Urologia e Andrologia. Ecografista ed esperto in fisiopatologia della riproduzione umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *