L’eiaculazione precoce (EP) è stata associata a fastidi significativi, problemi interpersonali e insoddisfazione nei rapporti sessuali sia per gli uomini che per i loro partner.

Le donne adulte di età compresa tra i 18 e gli 80 anni, sessualmente attive, sono state campionate casualmente dalle liste dei pazienti dei medici di medicina generale in Italia e sono state incluse in questo studio epidemiologico osservazionale, non interventistico, trasversale per valutare l’effetto della PE sulla sessualità femminile in partner femminili di uomini affetti da EP e impatto della PE sulla qualità della vita sessuale femminile, presenza di problemi sessuali del partner maschile e valutazione della prevalenza e delle caratteristiche delle comorbidità.

I soggetti sono stati invitati a riempire un questionario generale riguardante i dati antropometrici, lo stile di vita, lo stato civile, l’istruzione, l’occupazione, le condizioni economiche, lo stato di salute generale, le comorbidità e le abitudini sessuali; Questionari SQoL-F, FSDS-R-PE, SDS e SAS. Inoltre, le donne hanno riferito del tempo di eiaculazione del partner e della presenza di disfunzioni sessuali.

Risultati: sono state incluse in totale 3.104 donne con un’età media di 45,1 anni. La donna con partner PE presentava una percentuale più alta di disfunzione sessuale e riportava più ansia rispetto alle donne partner di uomini non affetti da EP (42,69% vs 20,56% e 30,95% vs 15,34%, rispettivamente). Inoltre, hanno riferito più disfunzioni sessuali nei loro partner.

Ipertensione, ipercolesterolemia, artrite, malattie cardiache, patologie tiroidee, anamnesi di menopausa o isterectomia hanno determinato una prevalenza significativamente maggiore nelle donne con partner PE.

Conclusioni: le partner femminili dei pazienti con EP presentano un’aumentata prevalenza di stress sessuale, una ridotta qualità della vita sessuale e un aumento del punteggio di ansia rispetto alle donne i cui partner non sono affetti da EP. Pertanto possiamo concludere che c’è una correlazione tra l’angoscia delle coppie e l’eiaculazione precoce.

Male sexual dysfunction Stephenson KR, Truong L, Shimazu L. Why is Impaired sexual function distressing to men? Consequences of impaired male sexual function and their associations with sexual well-being. J Sex Med 2018; 15: 1336-1349.

Dott. Andrea Militello
Medico specializzato in Urologia e Andrologia. Ecografista ed esperto in fisiopatologia della riproduzione umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *