Riporto un interessante studio riguardante questa nuova metodica nel trattamento della ipertrofia prostatica benigna: Terapia termica a vapore d’acqua di Rezūm per la prostata. Il titolo esatto dello studio è: “Terapia termica a vapore d’acqua di Rezūm per i sintomi del tratto urinario inferiore associati a iperplasia prostatica benigna: risultati a 4 anni dallo studio controllato randomizzato”

Sono riportati  i risultati a 4 anni dello studio randomizzato controllato della terapia termale con vapore acqueo per il trattamento dei sintomi del tratto urinario moderato-severo inferiore a causa di iperplasia prostatica benigna.

Materiali e metodi utilizzati per lo studio della Terapia termica a vapore d’acqua di Rezūm per la prostata

Totale 188 soggetti; 135 uomini ≥50 anni, International Prostate Symptom Punteggio ≥ 13, portata massima (Qmax) ≤15 mL / se volume prostatico da 30 a 80 cc trattati con Rezūm System thermal therapy sono stati seguiti per 4 anni; gruppo di 53 uomini che hanno riqualificato per il passaggio dal controllo al trattamento attivo sono stati seguiti 3 anni.

Risultati

I sintomi del tratto urinario inferiore sono stati significativamente migliorati entro ≤3 mesi dopo la terapia termica e sono rimasti costantemente duraturi (sintomo della prostata internazionale punteggio 47%, qualità della vita 43%, Qmax 50%, indice di iperplasia prostatica benigna 52%) per 4 anni (P <. 0001); i risultati sono stati sostenuti allo stesso modo in soggetti crossover a 3 anni. Il tasso di ritrattamento chirurgico era del 4,4% su 4 anni. Non sono stati segnalati disturbi nella funzione sessuale.

Conclusione

La terapia termica minimamente invasiva offre un sollievo dai sintomi efficace e una migliore qualità della vita che rimane duratura per oltre 4 anni. È applicabile a tutte le zone della prostata con procedure eseguite in anestesia locale in un ufficio.

Entro il settimo decennio di vita, circa il 70% degli uomini ha una evidenza istologica di iperplasia istologica stromoglandulare, cioè iperplasia prostatica benigna (IPB). Questa iperplasia è comunemente associata a uno sviluppo progressivo dei sintomi del tratto urinario inferiore e della memoria (LUTS). Esistono diverse opzioni per la gestione dell’IPB con una gamma significativa di invasività, efficacia e costo. La terapia seguita da un paziente dovrebbe basarsi su un’attenta valutazione fisica e una discussione informata con il suo fornitore. Il processo decisionale varia in base alla gravità dei sintomi, alle dimensioni della ghiandola, alle caratteristiche anatomiche e all’efficacia e sicurezza dei diversi trattamenti. I trattamenti chirurgici minimamente invasivi (MIST), sia quelli termici che quelli meccanici, rappresentano un intervento alternativo prima o dopo qualsiasi terapia farmacologica.

Il più recente MIST è la terapia termica del vapore acqueo che utilizza la radiofrequenza per creare energia termica (sistema Rezūm, Boston Scientific, Marlborough, MA) sotto forma di vapore acqueo. Questa terapia è stata specificamente sviluppata come una piattaforma tecnologica per il trasferimento di energia transuretrale utilizzando le proprietà convettive dell’acqua, rilasciando grandi quantità di energia termica immagazzinata (540calorie / ml di H2O) mentre il vapore entra in contatto con il tessuto prostatico e si condensa nuovamente in acqua. Il fascio / vapore viaggia attraverso gli interstizi cellulari fino a un confine del piano del tessuto tra le zone della prostata, interrompendo le membrane cellulari senza gradienti di temperatura visibili all’interno di una zona di trattamento. Nessun effetto termico si verifica al di fuori della zona di trattamento target. Questo supera i limiti del trasferimento di calore conduttivo utilizzato in altre forme di termoterapia: ablazione dell’ago transuretrale (TUNA) e termoterapia a microonde transuretrale (TUMT). Termodinamicamente queste ultime tecniche (TUNA, TUMT) richiedono tempi lunghi di trattamento che durano fino a un’ora con una notevole disponibilità di energia per raggiungere la distruzione dei tessuti. Il sistema Rezūm è stato ampiamente adottato nelle pratiche di urologia negli Stati Uniti e in Europa. Il suo vantaggio clinico include un sollievo rapido e prolungato di LUTS e una migliore qualità della vita senza accompagnamento di disturbi della funzione sessuale negli uomini con sintomi di BPH da moderati a gravi.La terapia termale Rezūm si distingue anche per la capacità di trattare tutti zone della prostata senza restrizioni nella morfologia. Questo è cruciale in quanto le protuberanze intravescenti sono ora riconosciute per prevedere esiti negativi dalla maggior parte delle terapie farmacoterapiche, nonché la presenza di ostruzione urodinamica.

 

Fonte:

https://www.goldjournal.net/article/S0090-4295(19)30070-6/fulltext

Dai un voto a questo articolo se lo hai trovato utile

Terapia termica a vapore d'acqua di Rezūm per la prostata
5,0 rating based on 12.345 ratings
Overall rating: 5 out of 5 based on 2 reviews.
Nome
Email
Voto
Dott. Andrea Militello
Medico specializzato in Urologia e Andrologia. Ecografista ed esperto in fisiopatologia della riproduzione umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *