Infezioni da HPV della bocca e della gola, orofaringe.

Dott. Andrea Militello

Le infezioni da HPV possono riguardare anche la bocca, la gola e l’orofaringe.

I ceppi di Human Papilloma Virus (HPV) (16 e 18 principalmente) hanno dimostrato di essere la principale causa di tumori della cervice, della vulva, del pene, dei tessuti orofaringei e molti altri.

L’infezione da HPV si diffonde principalmente attraverso i rapporti sessuali. Sono disponibili modi non sessuali molto limitati di trasmissione HPV. L’intimità sessuale, che include il bacio, è una modalità importante di trasmissione in caso di HPV, mentre nel caso di altre infezioni trasmesse sessualmente come HIV e HBV fattori non sessuali come le trasfusioni di sangue contaminate contribuiscono significativamente alla diffusione del virus all’altro ospite .

Secondo una recente ricerca, il virus HPV è stato associato a tumori del seno e della bocca che sono stati collegati alla tendenza dilagante del sesso orale tra i giovani occidentali. Il virus ha adottato colonizzare la cavità orale creando così una nuova opportunità di diffondersi attraverso un bacio appassionato che è stato confermato dal genotipizzazione.

Un’intensa pressione selettiva può selezionare il virus per manipolare il comportamento sessuale dell’ospite in un modo che faciliti la trasmissione. La pressione selettiva per tali manipolazioni è molto forte nei paesi che hanno società conservatrici come India, Sri Lanka, Nepal, Bangladesh e altri paesi dove la sessualità rimane ancora un tabù.

Le persone in questi paesi generalmente disapprovano il matrimonio d’amore, il sesso prematrimoniale e avere più partner sessuali. La maggioranza della popolazione evita più di un partner sessuale dopo il matrimonio nella loro intera vita. Questo è un vincolo molto serio per il virus per entrare in nuovi host.

I virus del DNA come i ceppi di HPV ad alto rischio possono produrre un numero considerevole di varianti a causa di fattori quali grandi dimensioni della popolazione, tempo di infezione lungo e ipermutazione degli epitopi che possono portare a un’evoluzione significativa del virus all’interno dell’ospite. La medicina evolutiva può aiutarci a capire meglio le malattie infettive e quindi fare un passo verso la loro cura.

Dott. Andrea Militello

Dott. Andrea Militello

Medico specializzato in Urologia e Andrologia. Ecografista ed esperto in fisiopatologia della riproduzione umana.

Lascia un commento