La prostata è una ghiandola appartente all’apparato genitale maschile, situata davanti al retto e sotto la vescica. Ha una forma simile ad una castagna e in alcuni casi può assumere la forma di una mezzaluna o di una ciambella. Nella prostata comincia l’uretra, tubicino il cui scopo è quello di portare urina e sperma all’esterno del corpo attraversando il pene.

Prostata e Uretra

Principali funzioni della prostata

La prostata è composta da due zone, una interna ed una esterna che presentano caratteristiche completamente diverse. La zona esterna è fibro-muscolare, mentra la zona interna è formata da cellule ghiandolari, importanti per la produzione di sostanze che formeranno il liquido seminale.

Il liquido di secrezione della prostata è chiamato liquido prostatico, che si riversa nell’uretra nel momento dell’eiaculazione mischiandosi ad altri liquidi dando origine al liquido seminale.

Durante l’orgasmo, gli spermatozoi provenienti dal dotto spermatico, vengono spinti nell’uretra posteriore dove si mescolano con il liquido seminale, proveniente dalla vesciola seminale e con il liquido prostatico. Quest’ultimo rappresenta tra il 20 – 30% della quantità di sperma e risulta molto importante per gli spermatozoi in quanto ne aumenta la vita e la motilità e ne preserva la qualità e la quantità.

Patologie prostatiche

Le patologie che colpiscono la prostata durante il corso della vita sono varie, le più frequenti sono:

  1. l’infiammazione della prostata, chiamata anche prostatite,
  2. l’ingrossamento benigno della ghiandola;
  3. il cancro.

L’infiammazione della prostata o prostatite, è causata principalmente dal ristagno dell’urina nella vescica e nelle vie urinarie. I sintomi sono vari e si può riscontrare bruciore durante la minzione, perdite, disturbi all’erezione e prurito al pene. La prostatite di solito viene curata attraverso la somministrazione di antibiotici.

L’ingrossamento benigno della prostata, si manifesta con una difficoltà a svuotare la vescica e il suo non completo svuotamento, getto dell’urina ridotto. Questa patologia spesso si può manifestare dopo i 30 anni e viene curata attraverso la chirurgia o all’utilizzo di farmaci.

Il cancro alla prostata è una delle patologie più complicate da trovare, perchè risulta asintomatica, l’uomo infatti, non sente ne disturbi e ne fastidi particolari. Prevenire il canco è possibile! Si consiglia seguire uno stile di vita sano affiancato al consumo di frutta e verdura e sottoporsi a controlli periodici per prevenire le gravi complicazioni che questo tipo di patologia può dare, sopratutto dopo l’età di 45 50 anni.

Dott. Andrea Militello
Medico specializzato in Urologia e Andrologia. Ecografista ed esperto in fisiopatologia della riproduzione umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *